tra le mie pagine…

Ci sono pagine che qui,

non sono più riuscito a scrivere.


Ma dentro me…

non ho mai smesso di farlo.


è dentro me…

che non vi è stato momento in cui non ho pensato a ciascuno di voi,

a quanto siete stati importanti per me in questi tre anni,

a quanto siete importanti per la mia vita,

adesso,

in momenti come questo.

La mia gioia estrema,

è stata quella di volervi conoscere uno per uno,

cercare di comprendere i vostri pensieri per unirli ai miei…

e cercare di capire giorno dopo giorno,

cosa ci facevate qui, per capire cosa ci facevo io…


perché eravate qui,

perché dovevate per forza vivere certe emozioni qui e non altrove,

come facevo pure io…


raccontarvi… come mi raccontavo anche io…


darvi un nome, come pure ho fatto io per il mio,

che non fosse il vero nome, ma che ci rappresentasse.


Il desiderio di rinascere una seconda volta

in un luogo nel fantastico,

che potesse diventare una identità

che altrimenti, sarebbe stata illogica, surreale…


Più mi allontano, e più leggendo i vostri passaggi,

mi innamoro di tutti voi.


Voi sapete cosa vuol dire donare il proprio bene.

Sapete cosa vuol dire innamorarsi,

perché avete saputo descrivere come l’amore lo avete trovato…

come lo vivete, come lo avete vissuto o come lo vivrete…


Sapete cosa vuol dire sorridere…

perché avete saputo donare sorrisi…


Sapete cosa vuol dire piangere…

perché a volte avete pianto, anche silenziosamente,

senza dirlo ma dimostrandolo,

attraverso le parole dette e quelle non dette…


Non si contano le volte che ho pianto, emozionandomi nel leggervi.


E le vostre non erano parole di tristezza,

erano parole che dicevano semplicemente… Sono vivo… sono viva..

e sono qui, a gridarlo sottovoce…

Perché chi non mi conosce,

potrebbe non comprendere,

perché sono vulnerabile…

perché non mi sento capito o capita…

perché non mi sento compreso o compresa…

Perché tutto corre… corre velocemente..

e non c’è tempo…

non c’è tempo per sentirsi poeti…

non c’è tempo per innamorarsi…

non c’è tempo per dire a un amico “ti voglio bene”

non c’è tempo per inseguire amori impossibili…

non c’è tempo per raccontare le proprie paure…

non c’è tempo per mostrare le proprie debolezze…


E’ questo, che in questi mesi mi ha fatto…. e mi fa stare più male…

Essere voluto così straordinariamente bene,

non avere e non avere avuto Tempo…

Tempo per vivervi…

tempo per amarvi come avrei voluto…

tempo per dimostrarvi quanto siete meravigliosi..

geniali… istintivi… sentimentali… sognatori… unici…

semplicemente Straordinari…


e io posso solo ringraziarvi di esistere…

Perché io non sono mai solo, mai, non lo sono mai…

perché ho avuto in dono,

Voi…

un dono “che vuole vivere per sempre”…

tra le mie pagine…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...